Chi Siamo

Cerca

Cerca
 

Super User

Super User

PIRODISERBO: UNA VALIDA ALTERNATIVA AL GLIFOSATE NEL RISPETTO DELLA NATURA!
Approfondimento

 

Il pirodiserbo è una pratica agronomica di controllo fisico diretto delle infestanti usata per eliminare piante nocive da terreni agricoli facendo ricorso al fuoco.

Il pirodiserbo si effettua con calore secco o umido, prodotto con diversi metodi tra cui onde elettromagneticheelettricitàvapore acqueo o energia termica, nelle varie forme di fiamma libera e raggi infrarossi. La tecnica di generazione del calore tramite fiamma diretta è attualmente la più diffusa. 

L'azione del pirodiserbo è legata allo shock termico provocato sulle infestanti dal rapido passaggio della fiamma o di un'altra fonte di calore. Il principio sul quale si basa il pirodiserbo è quello di provocare il veloce innalzamento della temperatura all'interno dei tessuti della pianta da eliminare, provocando la distruzione delle membrane cellulari e la coagulazione delle proteine. Vengono in tal modo alterati i sistemi di controllo degli scambi ionici e gassosi ed i meccanismi nutritivi dei tessuti vegetali, con conseguente morte della pianta in 1-3 giorni, a seconda delle condizioni climatiche, delle specie trattate e del loro stadio fenologico.

Per ottimizzare tale intervento la fiamma viene regolata in modo da scottare le piante fino al colletto in modo da impedirne la ricrescita. La devitalizzazione delle cellule vegetali si verifica, nelle piante agli stadi giovanili (cotiledonari-1 o 2 foglie), già a temperature di 90-95 °C, in un tempo di 0,1 secondi, mentre, nelle piante più sviluppate, necessita di temperature di 110-120 °C, per la durata di quasi 1 secondo. La sensibilità al calore varia, altresì, da specie a specie, in base allo stadio fenologico e alle caratteristiche morfologiche. In generale il pirodiserbo esercita un'azione molto più elevata sulle piante annuali, a foglia larga, che nelle graminacee.

Il passaggio della fiamma è rapido, e al contrario del semplice incenerimento non brucia completamente le piante. L'efficacia dell'incenerimento d'altra parte non è elevata. Basti pensare alla pratica usata nei prati incolti di bruciare le sterpaglie rinsecchite: l'erba su tali superfici spunta più verde e rigogliosa perché concimata dalla cenere (composta soprattutto da sali minerali e azoto) e perché non resta ombreggiata dalle sterpaglie.

Il pirodiserbo è un mezzo di lotta fisico privo di residui pericolosi per la salute umana e dall'impatto ambientale relativamente basso, con la sola eccezione della produzione di vapore acqueo e di CO2. Il trattamento termico ha una buona azione di devitalizzazione delle piante infestanti nelle prime fasi di crescita e un effetto complementare contro i patogeni fungini presenti nei residui colturali.

Le caratteristiche che deve avere una diserbatrice a PIRODISERBO di successo, sono: temperatura di esercizio alta, contenimento della fiamma, consumo di gas ridotto, maneggevolezza e facilità di uso. La risposta di HOAF, azienda Olandese con più di 30 anni di esperienza nella produzione di queste macchine, è ThermHIT: una attrezzatura professionale che impiega gas Propano vaporizzato per le attrezzature fino a 45 cm di larghezza e GPL liquido sulle attrezzature da 75cm in su.
Le diserbatrici a pirodiserbo HOAF sono di semplice concezione e robusta costruzione: impiegano un telaio di acciaio inox che non si corrode nel tempo anche se utilizzato a temperature altissime su terreni bagnati e su strada.

I modelli disponibili sono:
ThermHit   15
ThermHit   25
ThermHit   45
ThermHit   75
ThermHit 100 M
ThermHit 125 M

Martedì, 08 Dicembre 2015 08:18

RIGENERA IL TUO SEDILE: ORA IN OFFERTA LANCIO!

 

 

RINNOVA IL TUO SEDILE!! fino al 30 Marzo 2017 in PROMOZIONE!

Campagna invernale
 
Quando la tela che ricopre il sedile si danneggia, il confort ne risente tantissimo! l'acqua e l'umidità impregnano la gommapiuma e quando si opera sulla macchina, inevitabilmente, ci si bagna il sedere! 
La stragrande maggioranza dei sedili originali delle macchine in commercio, sono ricoperti da tela di plastica che si irrigidisce durante la propria vita: i raggi ultravioletti in primis, e il tempo induriscono la plastica che tende a formare crepe in corrispondenza delle zone più sollecitate! Da qui la crepa cresce fino a danneggiare la gommapiuma interna e pian piano il sedile si degenera fino a scomporsi totalmente!
 
 
 
Il nostro processo di ricostruzione va a sostituire la gommapiuma ed il vecchio rivestimento, con nuova gommapiuma e nuovo rivestimento in ECOPELLE oltre a ricostruire il telaio in legno di supporto.
 
 
I vantaggi della eco pelle, rispetto alla copertura di plastica, che viene generalmente utilizzata dai maggiori produttori di macchine, sono: 

- maggiore morbidezza
- maggiore resistenza soprattutto nel periodo invernale, quando le basse temperature tendono ad irrigidire maggiormente la copertura rischiando di causarne crepe
- maggiore impatto estetico
- maggiore durata nel tempo
 
Distinguiamo i prezzi in base alla grandezza del sedile: 
 
SEDILE JOHN DEERE TRATTORINO PRIMA-DOPO
- Sedile trattorino standard                                                                        Euro  72 IVA inclusa (PREZZO PROMO*)
 
SEDILE JOHN DEERE PROFESSIONALE PRIMA-DOPO
- Sedile con schienale alto macchina professionale (in figura sopra)                Euro 172 IVA inclusa (PREZZO PROMO*)
 

- Sedile a due posti per golf cart                                                                Euro 122 IVA inclusa (PREZZO PROMO*)

COLORI ECOPELLE DISPONIBILI: GIALLO - NERO - BEDGE
 
Per quantità maggiori di 20 pezzi, è possibile scegliere la colorazione tra 65 differenti colori.
 
 
 

*Fino al 28.02.2017 prezzi scontati del 20% oppure spedizione (ritiro e consegna) inclusa nel prezzo.
 
!! NON PERDERE L'OCCASIONE !!
 
 
 
PER MAGGIORI INFO O PER UN OFFERTA PERSONALIZZATA CHIAMA
0444639277
O SCRIVI A
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Lunedì, 21 Ottobre 2013 07:48

Contatti

 

 dcvv

Giovedì, 03 Ottobre 2013 10:58

Chi siamo

Dal 1975 BMA, con sede a Nanto e Montecchio Maggiore nella provincia di Vicenza, è gestita dalla famiglia Bonato ed opera nel settore del verde fornendo soluzioni professionali a tutto campo per la manutenzione delle aree verdi private, pubbliche e campi da golf.
Oltre a veicoli elettrici e a motore, l'azienda è specializzata nella vendita ed assistenza di tosaerba, trattorini tagliaerba, arieggiatori, decespugliatori, rasaerba elicodali.
Il fiore all' occhiello dell' azienda è l'esperienza: siamo specializzati nella fornitura e riparazione di tutte le tipologie di macchine ed attrezzi per la manutenzione delle aree verdi.
Quale che sia il prodotto di cui necessiti se inerente al verde, dal tagliaerba nuovo o trattorino a noleggio al ricambio per il tuo tosaerba elicoidale, BMA lo tratta.
Con 6 meccanici operanti in una officina attrezzata per la riparazione di qualsiasi macchina, ci prefissiamo l'obiettivo di fornire servizi e macchine di alto livello a tutti gli operatori del settore della manutenzione del verde.
 
 
 
Mercoledì, 02 Ottobre 2013 09:45

La storia

LA NOSTRA STORIA

L’azienda nasce per opera di Bonato Augusto classe 1913, zio di Massimo Bonato, a metà degli anni ’60.

BONATO AUGUSTO

Alla fine degli anni ’50, investendo i suoi risparmi, Augusto acquista una motosega Stihl 07 per uso proprio.

Il rivoluzionario strumento cambia radicalmente la mentalità del lavoro boschivo, permetteva infatti una produttività prima sconosciuta.

SITHL07

Augusto procura delle motoseghe per un gruppo di conoscenti: ha inizio l’attività di commercio.

Nasce così la Bonato Augusto.

bma bonato

Le prime motoseghe vendute portano il marchio Sthil e Husqvarna: prodotti pesantissimi ma molto potenti, permettevano di abbattere e sezionare l'albero in pochi minuti.

Nel ’65 il nipote adolescente Massimo, affiancando lo zio Augusto, inizia la carriera di venditore. A bordo di una Vespa gira per il Vicentino ed il Padovano.

 

Nel ’68 arriva ad un primo risultato importante: 100 motoseghe vendute in un anno.

massimo_homelite.jpg

Gli anni 70 determinano l'inizio della seconda fase di sviluppo della nostra attività. Il lavoro cresce e Massimo acquista un furgoncino Fiat che gli serve per incrementare ulteriormente le vendite. Un connubio vincente: la sua tenacia e la qualità dei prodotti Homelite del tempo...

Logo Bma

Nel 1975 viene fondata la BMA acronimo di Bonato Massimo Augusto, e viene convertita la vecchia struttura, della fattoria della famiglia Bonato, in officina e magazzino. Nello stesso anno viene progettata e brevettata la macchina per il taglio della pietra e il gruppo per la realizzazione degli archi in pietra.

MACCHINA PER IL TAGLIO DELLA PIETRA BIANCA BMA ARCHI

Dal 1978 entra in azienda Laura la moglie di Massimo: assieme iniziano la vera avventura che porta la BMA da una ditta individuale ad una piccola azienda strutturata con meccanici e venditori.

Dalla fine degli anni 70 si introducono prodotti di qualità per il giardinaggio come Simplicity, Universal, TAS Tanaka. La qualità dei marchi trattati contribuisce a rafforzare l'immagine dell'azienda nel settore. Merita citazione il mitico decespugliatore UPM310 vero successo del periodo compreso tra il 1975-1985: oltre alla leggerezza, esso fu il primo falcemotore spalleggiato professionale veramente affidabile.

DECESPUGLIATORE UPM

Nel 1987 apre la filiale di Alte di Montecchio Maggiore e viene introdotto il marchio TORO.

ALTE CECCATO MONTECCHIO MAGGIORE GIARDINAGGIO

Dalla metà degli anni 80 inizia la commercializzazione di macchine professionali rotative e a taglio elicoidale: settore che diventerà il vero fiore all'occhiello dell'azienda.

TORO MACCHINA ELICODAILE

Nel 1990 la BMA diventa il primo dealer di macchine elicoidali JOHN DEERE in Italia, specializzandosi nella vendita e riparazione delle macchine a taglio elicoidale, compiendo le prime forniture ai primi campi da golf del Triveneto.

MADONNA DI CAMPIGLIO GOLF CLUB JOHN DEERE

Nel 1998 entra a fare parte del team il figlio maggiore Alessandro, Gli anni 2000 vedono l'ingrandimento dell'azienda fino a contare, nel 2006, ben 13 addetti.

Nel 2008, anno dell'entrata in azienda del secondo figlio Marco, viene costituita la nuova società BMA di Marco e Alessandro Bonato & C. SNC

 

Dal 2010 nuovi marchi sono stati introdotti per rispondere alle esigenze di un periodo storico in cui il prezzo deve giustificare la qualità. La novità 2013 è Honda con il proprio esteso programma di macchine eccellenti ad un prezzo ragionevole.

 

La grande affidabilità di tutti i prodotti trattati e la professionalità con cui seguiamo il Post vendita hanno da sempre contraddistinto la nostra azienda durante i nostri quasi cinquanta anni di storia.

 

Venerdì, 23 Agosto 2013 15:06

Alte ceccato

ALTE SEDE 16

Alte Ceccato

Punto Vendita, Showroom e Assistenza tecnica.

Via Milano 34-36, Montecchio Maggiore (Vi)

Tel. 0444696281 - Marco Bonato 3463093005

Venerdì, 23 Agosto 2013 14:24

Nanto

PV Nanto

Nanto

Punto Vendita, Showroom e Assistenza tecnica.

Via Mason 5, Nanto (Vi)

Tel. 0444639277

Cerca nel sito

  • ALTE SEDE 16

    Alte Ceccato

    Punto Vendita, Showroom e Assistenza tecnica.

    Via Milano 34-36, Montecchio Maggiore (Vi)

    Tel. 0444696281 - Marco Bonato 3463093005

  • PV Nanto

    Nanto

    Punto Vendita, Showroom e Assistenza tecnica.

    Via Mason 5, Nanto (Vi)

    Tel. 0444639277